affari di cuore film

#LeggiECucina: il libro di febbraio

Il bello di un percorso imprevedibile come #LeggiECucina è che mi porta dove mai avrei immaginato prima. Per questo mese avevo già in programma di usare un altro libro, ma quando Eugenia e Chiara mi hanno ricordato questo titolo, ho cambiato al volo i piani.

Quindi a febbraio leggiamo e cuciniamo Affari di cuore di Nora Ephron, tradotto da Maria Giulia Castagnone per Feltrinelli.

Capita al momento giusto perché:

  • non ho mai letto Nora Ephron, ma è in wishlist da sempre;
  • è un romanzo e, dopo memoir e racconti, sarà divertente immergersi in qualcosa di diverso.

Non ho resistito e ho già iniziato a leggerlo: è la storia di Rachel e del suo matrimonio che va in pezzi quando, incinta di sette mesi del secondo figlio, scopre che il marito ha una relazione con una sua amica.

Inizia così:

Il primo giorno non mi è sembrato molto buffo. Non mi è sembrato buffo nemmeno il terzo giorno, ma ho cercato ugualmente di scherzarci su. “La cosa più ingiusta di tutta questa storia,” dissi, “è che non troverò nessuno disposto a farmi la corte”. Be’, devo ammettere che, come tutte le battute, ci perde a essere messa per iscritto, ma vi garantisco che quando l’ho detta ho avuto un certo successo.

E poi Rachel si racconta così:

Io amo la quotidianità del matrimonio. Mi piace pensare a cosa cucinare per pranzo, a dove appendere i quadri, a chi invitare a cena, ma la vita sembra procedere a passo di lumaca. L’estate in cui Mark si incontrava segretamente con Thelma Rice, mentre avrebbe dovuto essere dal dentista, io non feci altro che cucinare. Bisogna tener presente che il mio mestiere è quello di scrivere libri di cucina. Certo, avevo scoperto un sistema rivoluzionario per cucinare le uova sode ed ero arrivata al punto di non sbagliare mai la vinaigrette, ma non sono queste le cose che rendono emozionante la vita. Persino ora mi sembra incredibile che Mark abbia voluto rischiare di perdere la mia vinaigrette. Non se ne incontrano tutti i giorni di così buone.

Già dalle prime pagine ci si rende subito conto di aver a che fare con quel tipo di romanzo che vuoi leggere sul divano, senza interruzioni, ridendo tra te e te per le battute. Anche mentre scrivo questo post sto pensando solo a quando staccherò tutto e mi metterò a leggerlo.

So che dentro ci troverò delle ricette e so che Nora Ephron è un genio: non mi serve altro. Vediamo cosa mi porterà questo febbraio.

(L’immagine di copertina è una scena del film con Meryl Streep e Jack Nicholson che Mike Nichols ha tratto da questo libro: ovviamente ho già ordinato il dvd.)

Una playlist su Spotify:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.