ferragosto 2019

Ferragosto di un anno fa

Nei festivi niente aggiornamenti nella stanza del primario, ma direttamente in reparto. Nei giorni precedenti ci hanno detto che manca poco, che ci siamo quasi, ma noi aspettiamo una frase precisa: “Domani Agata può uscire”.

Fino a quando non la sentiamo non ci crediamo davvero che possiamo portarti a casa.

Entro per prima io, per allattarti: aspetto che passi qualcuno per il colloquio velocissimo sulle solite cose, quanto pesi e se hai mangiato, e quella frase, soprattutto quella frase.

È di turno il Dottore Timido Con I Capelli Rossi: io mi faccio coraggio, chiedo.

Lui arrossisce e mi dice che fino all’ultimo non si sa, non si sa mai, bisogna aspettare a casa la telefonata che conferma che stavolta in ospedale possiamo venire con la carrozzina, stavolta niente camici e gel, stavolta si esce.

E allora aspettiamo, aspettiamo ancora tutto il tempo che serve e anche se io mi dico “Però adesso basta, non ce la faccio più”, aspetto, aspetto, aspetto.

Poi arriva il sedici agosto e dopo cinquantadue giorni noi tre diventiamo finalmente una famiglia.

(Io non smetterò mai di ricordare e festeggiare questa seconda nascita. Mai mai mai.)

 

(Nella foto: Ferragosto 2019, in montagna dai nonni)

2 Commenti

  • Sandra 16 Agosto 2019 Rispondi

    Immagino l’emozione grande nel tornare a casa dopo due mesi in ospedale. Adesso che sono diventata madre anche io capisco molto meglio quello che dovete aver passato e che enorme sollievo dovete aver provato nel sentire finalmente quella frase. È passato già un anno, mi sembra incredibile. Buon ri-compleanno alla piccola Agata e soprattutto alla vostra bella famiglia!

  • Williamviemn 17 Agosto 2019 Rispondi

    Prefer note an provocativeoffer for you. http://battsigconsport.tk/lw97o

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.