Cose di libri e di Saloni

Quando vivevo a Torino la odiavo con tutto il cuore: perché non era Roma, perché in quell’agenzia pubblicitaria non ci volevo stare e perché mi sentivo sola, lontanissima. Adesso che ci torno quasi solo per il Salone del Libro mi sembra un posto diverso, dove non sono mai esistita e di cui ricordo poco, forse solo qualche strada. Soprattutto, adesso Torino mi piace.

Quest’anno sono stata al Lingotto solo due giorni e mezzo, pochissimo. Il mio settimo Salone con minimum fax e il nono in assoluto.

Leggi tutto...

Nove cose che non voglio dimenticare

Ora lo scrivo, lo scrivo adesso, arrivo a casa e mi ci metto…

E poi arrivo a casa e mi abbatto sul divano, con la concentrazione così bassa che anche scegliere cosa guardare su Netflix diventa difficilissimo, impossibile. Figurarsi mettere insieme delle frasi di senso compiuto e dalla grammatica accettabile.

Però eccomi qua, con le cuffie e la musica e il computer sulle gambe. Sempre sul divano, ma con quella stanchezza bella dopo tre ore in giro a camminare.

Ci sono un po’ di cose che voglio fermare e voglio farlo con una lista come ai bei tempi di Splinder

Leggi tutto...
podcast per iniziare bene la giornata

Podcast per iniziare bene la giornata

Quest’anno settembre è arrivato senza liste di buoni propositi: non c’è stato nemmeno il tempo di scegliere cinque-dieci cose che vorrei tanto fare o cambiare, perché il rientro al lavoro ha risucchiato tutti i miei pensieri. Forse è stato meglio così, perché non ho aggiunto una nuova lista di cose che non farò/cambierò mai alle altre mille liste di propositi disattesi che colleziono già.

Però la scorsa settimana ho iniziato un esperimento.

Leggi tutto...