Menu
Cinque libri

Cinque libri: Beatrice Masini

una biblioteca

Cinque libri che vorrei non aver letto

perché così dovrei ancora leggerli. Vero, il piacere di rileggere e tutto quanto. Però.

di Beatrice Masini

  • Giovanni Giudici, O beatrice, Mondadori

No, non per quello. Intanto è minuscolo, e poi la beatrice del titolo non sono io, sei tu, è lei, sono loro. E quindi sì, sono anch’io, ma alla fine del giro. La vera ragione è che questa raccolta contiene una delle poesie più belle di sempre, che s’intitola Alcuni e finisce così: Essere umani può anche significare rassegnarsi./Ma essere più umani è persistere a darsi.

  • Vincenzo Consolo, Retablo, Sellerio

Letto a venticinque anni. Le prime righe mi sono sembrate pura vertigine. Arrivata alla Confessione ho trattenuto il respiro. Mai più aperto, mai dimenticato.

  • Thomas Mann, Tonio Kröger, Einaudi

Letto quando andavo al liceo e cominciavo a dare un nome alla fatica della diversità. La salvezza era il gusto della parola e della forma. Tutte le adolescenze sono tragiche, anche quelle senza tragedie. Ma Tonio, lui è salvo nel momento in cui capisce di aver bisogno del dolce e volgare ritmo a tre tempi della vita. (…) Perché se c’è qualcosa che possa fare di un letterato un poeta è appunto questo mio amore borghese per l’umano, il vivo e l’ordinario.

  • Giuliano Scabia, Nane Oca, Einaudi

C’è la lingua del Veneto, che vuol dire radici, e un modo rarissimo di saper stare in bilico tra mondo bambino e mondo adulto dentro una foresta di animali e voci. E c’è tutto: amore, scherzi, morte, bestie, note.

  • Penelope Mortimer, La signora Armitage, minimum fax

Avrei voluto tradurlo. (Vorrei tradurlo.) La protagonista sembra una pazza e non lo è affatto, così noncurante e distratta eppure concentrata sulle forme e i costi dell’amore, e ci sono un sacco di bambini. Finale potentissimo, con un crescendo che è musica.

(Foto: Trnava University on Unsplash)

0 Commenti

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.